PhotoAlt

Mio padre non è mai stato un romantico, uno da frasi fatte, uno da speranze desideri e robe così, è sempre stato quello concreto, razionale, un rompicoglioni per sognatori. Però poi ha avuto me e ha iniziato a regalarmi i bigliettini con le cose che non ha mai detto.
Adesso pare ne cerchi uno con scritto “L’unica donna che riuscirà a farti sentire veramente un coglione avrà il tuo patrimonio genetico” 😏

PhotoAlt

Falle due zucchine fritte per la lezione di cucina di zucchine a ‘scapece, parmigiana e ratatuille 🍆🍅

PhotoAlt

È stato il mio compleanno un paio di giorni fa e per la prima volta in 25 anni non ho spento nessuna candelina. Io c’ho sempre creduto nelle candeline, ne ho sempre messa una sola a prescindere dalla quantità di anni ed è sempre stata l’unica a conoscere davvero i miei più segreti sogni. La candelina era un momento di introspezione pura. Non so perché stavolta ho detto no quando mi hanno chiesto se io la volessi, forse era già tardi per comprarne una, non lo so, non che io non abbia desideri eh, ma forse, ed è un bel forse, sono già sulla giusta strada per realizzarli, nel senso che ho capito il trucco, e il trucco della candelina è che ti fa dire cosa davvero vuoi così puoi andare a prendertelo senza sbagliare. Come il lavoro che ti piace. Come gli amici che odiano la discoteca come te. Come riconoscere l’amore della vita. Come un waffel caldino con la nutella e il gelato.